testingressoscienze.org   
Menu
 
Home
Date Test
Test Anticipati
Test di Selezione
Test di Verifica
Syllabi ed Esempi di Domande
 

News
  (16 settembre 2015)
QUESITI DELLA PROVA DI SELEZIONE 2015-16 del 7 settembre 2015
Testo Prova di Selezione
a.a. 2015/2016

(19 settembre 2014)
QUESITI DELLA PROVA DI SELEZIONE 2014-15 del 9 settembre 2014
Testo Prova di Selezione
a.a. 2014/2015

(20 settembre 2013)
QUESITI DELLA PROVA DI SELEZIONE 2013-14 del 10 settembre 2013
Testo Prova di Selezione
a.a. 2013/2014

(14 settembre 2012)
ESEMPIO DEL TEST DI SELEZIONE - QUESITI DELLA PROVA DI SELEZIONE 2012-13 del 7 settembre 2012
Testo Prova di Selezione
a.a. 2012/2013

 

Test di Selezione e di Verifica delle conoscenze
per le Facoltà di Scienze e Tecnologie


in collaborazione con




A partire dall’anno accademico 2008/09, la Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie ha stabilito di procedere alla realizzazione di un sistema unitario di test di ingresso per corsi di laurea scientifici e propone alle facoltà e a i corsi laurea interessati un coordinamento per la somministrazione delle prove.

È importante che gli studenti entrino nei corsi di laurea con una preparazione adeguata e che i percorsi di studio universitari siano opportunamente diversificati e commisurati alla preparazione degli studenti. A questo fine occorre che le università diano chiare indicazioni sulle conoscenze richieste per l’ingresso e ne stabiliscano opportune modalità di verifica, in un quadro di relazioni costruttive con le scuole secondarie superiori. Questo è anche previsto dalle norme sull’autonomia didattica universitaria e sull’orientamento.

All’interno del sistema di test che viene coordinato a livello nazionale, si trovano, con caratteristiche opportunamente diversificate, sia prove di verifica delle conoscenze richieste per l’ingresso, sia prove di selezione per i corsi a numero programmato. Ogni ateneo decide autonomamente le modalità di utilizzazione dei risultati delle prove. I test vengono costruiti utilizzando un quadro di riferimento unitario delle conoscenze per l’ingresso, che viene permanentemente aggiornato. I risultati delle prove vengono archiviati, elaborati e confrontati secondo modelli statistici comuni e vengono diffusi in forma aggregata per essere utilizzati dagli atenei, dagli istituti scolastici e da studenti e docenti.

Per la realizzazione e l’aggiornamento del quadro di riferimento delle conoscenze richieste all’ingresso, per la costruzione dei quesiti e dei test, nonché per le analisi statistiche dei risultati, ConScienze si è avvalsa della collaborazione e dell’esperienza pregressa realizzata tra il 2005 e il 2008 nell’ambito del Progetto Lauree scientifiche “Orientamento e Formazione Insegnanti – matematica – azione trasversale autovalutazione e verifiche.

Per favorire e incoraggiare gli studenti della scuola secondaria superiore a sviluppare una migliore preparazione iniziale, come parte dell’orientamento alla scelta universitaria, è importante che gli istituti secondari di secondo grado e i loro insegnanti, con la collaborazione e il supporto delle università, realizzino “laboratori per l’autovalutazione e per il miglioramento della preparazione richiesta dai corsi di laurea scientifici”. È utile che nell’ambito di tali laboratori sia data agli studenti la possibilità di mettere alla prova la propria preparazione e anche di sostenere anticipatamente, già a partire dagli ultimi anni di scuola secondaria, le verifiche delle conoscenze per l’ingresso ai diversi corsi di laurea scientifici. Il Piano nazionale lauree scientifiche 2010-12, promosso dal Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca in collaborazione con ConScienze, assume tra i propri obiettivi primari lo sviluppo dei laboratori sopra indicati, nell’ambito delle attività realizzate dagli atenei e dagli istituti scolastici con la collaborazione degli Uffici Scolastici regionali. Inoltre a livello nazionale saranno predisposti opportuni strumenti organizzativi e sistemi informativi e di comunicazione di uso comune, con il supporto del MIUR e l’azione del CINECA.

In questo quadro di azioni sarà fondamentale il ruolo degli insegnanti della scuola, sia per quanto riguarda l’organizzazione dei laboratori diffusi sul territorio sia per quanto riguarda la discussione e la validazione del quadro di riferimento e delle prove di verifica, anche in relazione ai curricula scolastici e all’esame di Stato.

 

 

 

 



(torna su)
[norme]
I regolamenti didattici di ateneo, ferme restando le attività di orientamento, ... , richiedono altresì il possesso o l'acquisizione di un'adeguata preparazione iniziale. A tal fine gli stessi regolamenti didattici definiscono le conoscenze richieste per l'accesso e ne determinano le modalità di verifica, anche a conclusione di attività formative propedeutiche, svolte eventualmente in collaborazione con istituti di istruzione secondaria superiore. Se la verifica non é positiva vengono indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare nel primo anno di corso. [D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, art.6 comma 1].


(torna su)
[orientamento]
Decreto Legislativo 14 gennaio 2008, n. 21 – “Norme per la definizione dei percorsi di orientamento all'istruzione universitaria a norma dell'articolo 2, comma 1, lettere a), b) e c) della legge 11 gennaio 2007, n. 1"


(torna su)
[Il Piano nazionale lauree scientifiche 2010-12] http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/2bd1a638-fcda-4f86-89b3-0fb6fa5e0d34/Linee%20Guida%20PLS_stesura%20FINALE_0912.pdf


Il coordinamento delle prove di ingresso
ai corsi di laurea scientifici


L’orientamento e il ruolo della Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze (ConScienze)

Ogni studente che entra all’università deve avere le migliori opportunità di successo. Per far questo cerchiamo di operare un continuo miglioramento della didattica universitaria. Ma è necessario che ogni studente abbia una motivazione e una preparazione iniziale adeguate al corso di laurea che ha scelto. Questa motivazione e preparazione sono sviluppate da ogni studente attraverso un processo di orientamento, che richiede tempo e impegno e si integra con l’educazione e la crescita intellettuale del singolo individuo. L’orientamento è un compito primario della scuola secondaria, ma anche l’università ha un ruolo importante e le Facoltà di Scienze e Teconologie intendono fare la propria parte:
  • indicando e facendo conoscere possibili mete culturali, scientifiche e professionali
  • proponendo punti di riferimento comuni per quanto riguarda le conoscenze e le competenze che è necessario o è utile possedere per gli studi universitari
  • collaborando con gli istituti scolastici e i loro insegnanti, nella distinzione dei compiti istituzionali, per realizzare attività con gli studenti e gli insegnanti, finalizzate a condividere le mete e i punti di riferimento sopra citati
A partire dal 2004, insieme a MIUR e in collaborazione con Confindustria, ConScienze ha ideato e avviato il Progetto Lauree Scientifiche, con l’obiettivo di offrire ai giovani l’opportunità di sviluppare vocazioni e motivazioni. Nell’ambito del PLS le università e le scuole hanno coprogettato e realizzato laboratori, stages e altre attività che hanno consentito ai giovani di entrare in contatto con le discipline scientifiche, attraverso temi e problemi della società, della ricerca scientifica, delle professioni e del mondo delle imprese.

Inoltre, sulla base delle esperienze fatte per molti anni in diverse facoltà e corsi di laurea, e grazie agli strumenti sviluppati nell’Azione trasversale “autovalutazione e verifiche” , che è stata parte del progetto Orientamento e Formazione insegnanti - Matematica, ConScienze ha avviato nel 2008 il coordinamento delle prove di ingresso per i corsi di laurea scientifici il cui sviluppo viene qui presentato. Nel Piano Lauree Scientifiche per il biennio 2010-12 il sistema di prove di ingresso avviato da ConScienze si integra con l’insieme delle attività e di laboratori organizzati per gli studenti delle scuole superiori.

Il Coordinamento delle prove di ingresso

La Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie organizza un coordinamento delle prove di ingresso all’università, al quale possono aderire tutte le Facoltà e i Corsi di Laurea nelle sedi universitarie, secondo le modalità di partecipazione indicate in seguito.

Il coordinamento riguarda sia le prove di verifica delle conoscenze richieste per l’ingresso, sia alcuni tipi di prove di selezione per i corsi di studio a numero programmato.

Nell’ambito di tale coordinamento, in collaborazione con il Piano Lauree Scientifiche e con il MIUR, ConScienze propone lo sviluppo graduale di:
  • un quadro di riferimento unitario di conoscenze e competenze scientifiche richieste;
  • un sistema unitario di test, articolati in moduli;
  • un sistema coordinato per la costruzione e validazione dei quesiti e dei moduli, insieme all’analisi statistica dei risultati;
  • un sistema di somministrazione delle prove, su supporto cartaceo oppure on-line, e di archiviazione e gestione dei dati, in collaborazione con gli atenei e con consorzi interuniversitari, in particolare il CINECA e il CISIA.
Tali sistemi unitari e coordinati intendono essere applicabili con flessibilità in situazioni diverse, al fine di rispondere alle diverse esigenze delle sedi universitarie e dei corsi di laurea. In ogni caso rimane totalmente nell’ambito dell’autonomia di ogni ateneo che aderisce al coordinamento definire quali moduli sono richiesti e in che modo se ne tiene conto per i diversi fini possibili di verifica delle conoscenze o di selezione.

La realizzazione del quadro di riferimento, dei quesiti e delle prove, nonché le analisi statistiche, si avvalgono in modo determinante della collaborazione del Piano Lauree Scientifiche, che è anche impegnato a sostenere lo sviluppo delle relazioni tra gli atenei, i docenti universitari, gli Uffici scolastici regionali, gli istituti scolastici, gli insegnanti e gli studenti delle scuole superiori.

Nello sviluppo di queste attività ConScienze intende promuovere il confronto e la collaborazione tra il sistema universitario e il sistema scolastico mira ad avere un ampio confronto con tutte le Conferenze di Facoltà e con quegli atenei e corsi di laurea che adottano prove e modalità diverse, anche al fine di arrivare a un coordinamento più ampio.

I tipi di prove

Nel quadro sopra delineato sono proposti tre tipi di prove
  1. Prove di verifica delle conoscenze all’inizio dei corsi di laurea scientifici
  2. Prove anticipate di verifica delle conoscenze per gli studenti delle scuole superiori
  3. Prove di selezione per i corsi di laurea a numero programmato.
Esse saranno descritte, con semplificazioni e riferimenti alle scadenze più ravvicinate nelle relative sezioni.

© 2010 - Beatrice Possidente